Apprendere trasformando: costruire e abitare le proprie pratiche lavorative

di Cristina Zucchermaglio, Giuseppe Scaratti e Lorenza Ferrai

ABSTRACT:  Come utilizzare le competenze della comunità di pratiche per l’innovazione organizzativa? Usando come riferimento la teoria dell’attività (Engeström, 2006; Vygotskij, 1978) il cambiamento è il risultato della co-costruzione collettiva da parte degli attori organizzativi di nuove forme di ‘espansione’ organizzativa (Zucchermaglio, 2002). Tale quadro teorico ha guidato un percorso rivolto ai coordinatori pedagogici della Federazione Provinciale delle Scuole Materne di Trento. Anche mediante l’analisi di estratti di interazioni discorsive tra i partecipanti vengono evidenziati i punti di forza, nonché di criticità, di tale Laboratorio per il Cambiamento Organizzativo, che può essere considerato un caso di ‘successo’ di costruzione, condivisione e innovazione delle pratiche lavorative in una comunità lavorativa.

Cristina Zucchermaglio, professore ordinario di Psicologia sociale presso il Dipartimento di Psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione della Facoltà di Medicina e Psicologia della Sapienza Università di Roma. I suoi principali interessi di ricerca riguardano gruppi e sistemi di cognizione di­stribuita, competenze esperte e socializzazione, pratiche sociali di decisione, collaborazione e interazione mediate da tecnologie, metodologie etnografi­che e discorsive di analisi di processi psico-sociali.

Giuseppe Scaratti, professore ordinario di Psicologia del Lavoro e delle Orga­nizzazioni presso il Dipartimento di Psicologia della Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Milano. I suoi principali interessi di ricerca ri­guardano la formazione, l’apprendere nelle organizzazioni, la ricerca quali­tativa applicata alle pratiche lavorative, i processi di gestione nella circola­zione delle conoscenze.

Lorenza Ferrai, responsabile del Settore Ricerca, Formazione e Servizi peda­gogici della Federazione provinciale Scuole materne di Trento. Si occupa principalmente della formazione e della ricerca a sostegno dei processi di costruzione della conoscenza nella scuola dell’infanzia.

Lascia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.