Educazione alla sessualità. Una nuova metodologia

di Anna Verde

Abstract: L’apprendimento collaborativo, grazie alla ricchezza dell’altrui diversità, permette la realizzazione dell’interbrain frame, cioè di quella intelligenza collettiva che si manifesta nelle ‛soluzioni’ ai temi proposti in classe, nell’ambito di una corretta informazione ed educazione sessuale. Nel metodo che qui si prepone il docente coordinatore, all’interno del gruppo dei pari assume il nuovo ruolo di attivatore, favorendo sia il percorso didattico sia l’incontro con gli operatori del Consultorio dell’ASL. Dopo un training di un anno, finalizzato alla conoscenza di sé nel gruppo classe, l’alunno apprende l’educazione sessuale come materia trasversale in cui le discipline scolastiche concorrono in modo coerente alla sua realizzazione. Figura centrale del progetto è sempre l’adolescente che, in virtù e nel rispetto della cultura e del pensiero dei suoi pari, saprà maturare un adeguato comportamento affettivo e sessuale e sarà in grado di proporsi come modello divulgativo.

Anna Verde, ha insegnato biologia c/o l’I.T.C.G. ‘A. Ceccato’ di Thiene (VI), ove ha ricoperto il ruolo di Docente Referente per l’Educazione alla Salute. Sperimentando con i suoi studenti metodologie innovative anche con l’uso degli strumenti multimediali, ha realizzato un progetto di peer education collegato all’educazione sessuale, fornendo nuovi strumenti metodologici per la ricerca futura nella scuola.

anna_verde@libero.it

Lascia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.