Verso l’integrazione delle scienze

di Alberto F. De Toni

Il recente riordino del sistema degli istituti tecnici e professionali ha introdotto nella programmazione curricolare l’insegnamento delle Scienze Integrate, che racchiudono i quattro ambiti scientifici della fisica, chimica, biologia e scienze della Terra.  La tradizionale impostazione secondo cui lo studio delle scienze può essere condotto entro campi disciplinari rigidamente circoscritti e separati ha lasciato progressivamente spazio ad un approccio di tipo interdisciplinare. Insieme ad una maggiore enfatizzazione della programmazione interdisciplinare, un ulteriore elemento che è andato diffondendosi progressivamente a livello internazionale riguarda l’adozione di un’impostazione più marcatamente inquiry-based nei processi di insegnamento ed apprendimento in campo scolastico.  un ultimo aspetto è dato dal ruolo chiave esercitato dagli insegnanti nel rinnovamento dell’istruzione scientifica. I docenti infatti, in tutte le ricerche ed analisi condotte a livello internazionale, sono riconosciuti come attori fondamentali del rinnovamento della didattica delle scienze.

Alberto F. De Toni, preside della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Udine, insegna Strategia e Gestione della Produzione e Gestione dei Sistemi Complessi. È presidente della Commissione Istruzione Tecnica per la riforma degli Istituti Tecnici.

detoni@uniud.it

Lascia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.