Fachhochschulen: stato di salute di un’esperienza tedesca di successo

di Fiammetta Corradi

Abstract : L’articolo illustra le caratteristiche del canale professionalizzante dell’istruzione terziaria in Germania, rappresentato dalle Fachhochschulen, ripercorrendone la storia e l’evoluzione. Attraverso l’analisi di dati tratti da viarie fonti si perviene alla conclusione che le Fachhochschulen non solo non hanno perso attrattività per gli studenti nazionali e internazionali a seguito del Processo di Bologna, ma anzi sono divenute destinatari di ingenti finanziamenti federali per la ricerca applicata in esse condotta. Da un lato, quindi, si evidenzia come le differenze di status e di prestigio tra università e Fachhochschulen si siano erose a vantaggio delle seconde, dall’altro si sottolinea come il principale punto di forza di queste istituzioni formative continui a risiedere nella collaborazione a livello locale con le piccole e medie imprese, presso cui gli studenti intraprendono stage professionalizzanti: un modello che potrebbe essere di riferimento, nonostante le differenze strutturali tra il sistema tedesco e quello italiano, per correggere la scarsa relazione della formazione universitaria con il mondo del lavoro in Italia.

Fiammetta Corradi è ricercatrice in Sociologia presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università degli Studi di Pavia, dove insegna Teoria Sociologica. E’ membro del Centro Interdipartimentale di Studi e Ricerche sui Sistemi di Istruzione Superiore dell’Università di Pavia, dell’Italian Centre for Research on University and Higher Education Systems dell’Università degli Studi di Milano e del Consortium of Higher Education Researchers dell’Università di Kassel. fiammetta.corradi@unipv.it

Lascia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.