Welfare ed education: il ruolo del sistema politico-istituzionale

di Massimo Paci

Abstract : L’autore affronta il problema dei fattori che possono aiutare a comprendere la strutturale incapacità di riforma e razionalizzazione che contraddistingue, sia il welfare che l’education In Italia. Egli attira l’attenzione sul ruolo del sistema politico-istituzionale, con riferimento in particolare al sistema elettorale e al procedimento legislativo parlamentare, che sono aspetti che vengono considerati rilevanti anche da Iversen e Stephens. Questi autori sostengono che un sistema elettorale di tipo proporzionale e un procedimento legislativo che permette ampi varchi all’intervento di veto o di condizionamento da parte di vari attori (correnti di partito o altri interessi organizzati interni o esterni alla coalizione di governo) costituiscono fattori importanti di freno o deviazione dei processi di riforma. Una spiegazione questa che nel caso italiano trova conferma in studi condotti, su entrambi i settori di policy, sia recentemente che più indietro nel tempo.

Massimo Paci, sociologo, uno dei più autorevoli studiosi italiani di welfare e mercato del lavoro, si è a lungo occupato di disuguaglianze sociali, trsdformazioni sociali e welfare.
È stato docente di Sociologia nell’Università di Ancona e nella Sapienza – Università di Roma dove è professore emerito di Sociologia economica. Tra le sue pubblicazioni: Lezioni di sociologia storica (2013), Welfare e promozione delle capacità (con E. Pugliese, 2012), Nuovi lavori, nuovo welfare (2006).

massimo.paci@uniroma1.it

Lascia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.